Le videocassette originali Walt Disney (Seconda parte)

waltdisneylogo-999x562

Secondo e ultimo post dedicato alle mie videocassette originali Walt Disney.
Con il post di ieri (che potete leggere ciccando qui) ho voluto rendere omaggio a uno degli oggetti più belli della mia infanzia: la videocassetta. E dato che quelle che possedevo in copia originale erano perlopiù cartoni animati Disney, ho deciso di scrivere un post dedicato titoli presenti nella mia videoteca.
Alcuni di voi nei commenti mi hanno scritto quali sono i titoli a cui siete più legati, e la cosa mi ha fatto un enorme piacere. Spero sia così anche con questo post.

Continua a leggere

Annunci

I 10 film della mia infanzia – 10 di 10 – Robin Hood – Principe dei ladri (’91)

Robin_Hood_principe_dei_ladri

Dopo qualche giorno di attesa siamo arrivati all’ultimo post dedicato ai dieci film che hanno accompagnato la mia infanzia. Purtroppo ho il vizio di scrivere gli articoli giorno per giorno e non programmarli quasi mai se non per il giorno dopo; quindi dato che al momento mi trovo fuori città sono stato un po’ lontano dal pc.

Continua a leggere

I 10 film della mia infanzia – 9 di 10 – Jurassic park (’93)

jurassic park

Un’infanzia nei primi anni ’90 senza dinosauri è come un oceano senza acqua.
Non che tutti andassero pazzi per i dinosauri, ma l’uscita di Jurassic park nelle sale cinematografiche creò una vera e propria dino-mania grazie alla quale molti bambini, come me, si appassionarono a questi giganteschi animali preistorici tanto maestosi quanto paurosi.

Questo film diede il via a un vero e proprio merchandising, grazie a figurine e volumi da collezione che si trovavano in edicola.
Ricordo, in particolare, un settimanale intitolato appunto Dinosauri; a collezione terminata era possibile costruire, pezzo dopo pezzo, un T-rex.
Nel primo numero c’erano anche degli occhialini 3D di carta.

dinosauri

Non mi ricordo se portai a termine la collezione, anche perché il prezzo dei volumi andava sempre più aumentando; però ricordo benissimo le copertine dei primi volumi, e quando ho ritrovato le immagini su internet è stato come se l’aria che ho intorno venisse risucchiata e fossi stato catapultato in un’altra dimensione respirando per una frazione di secondo gli stessi profumi che sentivo da bambino.

Jurassic park uscì nel 1993 diretto dal genio Steven Spielberg. Come dicevo nel primo articolo di questa serie di post dedicato a Hook – Capitan Uncino, Spielberg era il regista più popolare tra noi bambini grazie, appunto a questi due film.
Tra i due, Jurassic park è stato quello che ha fatto il boom, sia in termini di incassi che di critica, oltre alla mania dei dinosauri che si generò in seguito.
Incassò 920 milioni di dollari in tutto il mondo, diventando il maggior successo cinematografico dell’epoca, contro i 300 milioni di Hook.
Inoltre, sempre nel 1993, uscì Schindler’s list, sempre diretto da Spielberg, che fu anch’esso un grande successo vincendo ben 7 oscar.

Quell’anno Spielberg venne, quindi, idolatrato sia dai bambini che dagli adulti, anche se con due film diversi. Hook avrebbe potuto mettere d’accordo entrambi, ma ciò non avvenne.

Vidi Jurassic park al cinema Corallo a Sesto San Giovanni con mia zia Miriam (che all’epoca era una bella fanciulla di 26 anni) e il suo fidanzato Gianni, di tre anni più giovane, che nel 2001 divenne suo marito.
Ricordo molto bene la scena in cui il T-Rex sbuca fuori all’improvviso e mia zia si mise a urlare.

Jurassic park è, quindi, un film manifesto per me e per tutti i bambini che all’epoca scoprirono la passione per i dinosauri. Passione che in tutti questi anni non è mai andata via.

JP-WhenDinosaursRuled

I 10 film della mia infanzia – 8 di 10 – Mamma, ho perso l’aereo (’90)

mammahopersolaereo

Quando si parla dei film anni ’90 è impossibile non citare questa pellicola.
Un classico che più classico non si può; una della più belle commedie per famiglie di tutti i tempi, oltre ad essere un perfetto film natalizio.

Uscito nel 1990, Mamma, ho perso l’aereo (Home alone) è anche uno dei pochi film ad avere un sequel degno del predecessore, uscito due anni più tardi che vede lo stesso cast tecnico, stesso regista e stessi personaggi.

Continua a leggere

I 10 film della mia infanzia – 7 di 10 – Mrs. Doubtfire (’93)

mrs boudtfire

Robin Williams è il mio attore preferito. Lo è sempre stato.
Lo era durante la mia infanzia, quando la sua immagine era legata a titoli come Hook, Jack, Flubber, L’attimo fuggente e il film di cui parlo oggi Mrs. Doubtfire.
Lo è stato durante la mia adolescenza quando ha mostrato il suo lato più inquietante grazie a ruoli negativi come l’omicida in Insomnia e lo psicopatico in One hour photo.
Con quei ruoli è andata ad affievolirsi quell’immagine dolce e rassicurante che era entrata nel cuore di molti bambini e, complice anche la sua espressione che col tempo era divenuta più corrucciata, questo creò uno strano effetto, da una parte piacevole perché Williams aveva così dimostrato di essere a tutti gli effetti un ottimo attore; dall’altra parte fu come se il bambino in noi fosse stato tradito dal proprio compagno di giochi preferito, poiché avevamo visto il suo lato oscuro.

Continua a leggere

I 10 film della mia infanzia – 6 di 10 – Fermati, o mamma spara (’92)

fermati

Oggi voglio parlarvi di un film dimenticato, ma che a suo tempo veniva proposto in tv regolarmente ed ebbe una discreta popolarità.
Fermati o mamma spara rappresenta per Sylvester Stallone un’insolita incursione nella commedia, e a dirla tutta questo genere non ha mai portato molta fortuna all’ex Rocky.
Ci aveva provato l’anno prima con Oscar – Un fidanzato per due figlie, che sebbene portasse la firma del grande John Landis fu un flop al botteghino, e anche nel 1984 con Nick lo scatenato con pessimi risultati.
A questo giro le cose andarono un pochino meglio, anche se il film non fece faville al botteghino. I passaggi in tv però lo resero abbastanza popolare, per lo meno in quel periodo.

Continua a leggere

I 10 film della mia infanzia – 5 di 10 – Tartarughe Ninja II: Il segreto di Ooze (’91)

ninja

Durante la metà degli anni ’90 la colazione accompagnata dalle tartarughe ninja prima di andare a scuola era d’obbligo. La sigla del cartone è entrata nella testa di tutti i miei coetanei, e sull’onda del successo di quella serie vennero prodotti tre film girati tra il 1990 e il 1993.

Il segreto di Ooze è il secondo film dei tre, ed è uscito nel 1991, ed è probabilmente il più popolare per via dei toni decisamente più leggeri e comici rispetto al primo film che offriva perlopiù un’ambientazione notturna.

Continua a leggere