Clint Eastwood tra il 2005 e il 2018

clint-eastwood-NYFF-hdrimg

Un anno e mezzo fa scrissi un post dedicato a Clint Eastwood (lo potete trovare cliccando qui) che si concentrava sulla carriera del nostro tra il 1993 e il 2004.
Con questo secondo post vorrei parlare invece del periodo immediatamente successivo che va dal 2005 al 2018.

Continua a leggere

Annunci

La battaglia di Hacksaw Ridge – Bentornato Mel

hacksaw-ridge

A Mel Gibson regista non gli si può dire niente. L’abbiamo sempre saputo, da quando nel 1993 consegnò il suo primo gioiello dal titolo L’uomo senza volto, che in realtà era solo un piccolo e delizioso antipasto; l’esplosione sarebbe avvenuta due anni dopo con Braveheart a cui seguì il trionfo che noi tutti sappiamo. Poi due film controversi come La passione di Cristo e Apocalypto, e a seguire violenze domestiche e dichiarazioni antisemite che gli sono costate le porte chiuse di Hollywood. Nemmeno la nuova vita da villain cinematografico vista ne I mercenari 3 e Machete kills ha avuto i risultati sperati sotto il profilo degli incassi; invece il ritorno alla regia a dieci anni da Apocalypto pare aver riportato Gibson sulla retta via, tanto che la sua ultima opera ha portato a casa sei nomination agli Oscar, tra cui Miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista.

Continua a leggere

Il mio gennaio al cinema

Il 2017 è iniziato alla grande con dei film molto interessanti, e per quanto mi riguarda il mio entusiasmo è dovuto al fatto che i primi due film dell’anno sono diretti da due dei miei registi preferiti: Steven Spielberg e Martin Scorsese, che sono tornati al cinema rispettivamente con Il GGG e Silence. Questo articolo non solo parlerà di queste due pellicole ma anche di altri tre film che ho visto uno in fila all’altro, per un totale di tre giorni al cinema: Arrival, La La Land e Allied. Continua a leggere

Robert De Niro – mito immortale (nonostante gli ultimi sedici anni)

RobertDeNirocollageIn quanto appassionato di cinema e fan di Robert De Niro, ma soprattutto in quanto veneratore di capolavori come Taxi driver, Casinò, Toro scatenato, Quei bravi ragazzi, Il cacciatore, Gli intoccabili (e ci metto dentro anche Re per una notte), posso dire di provare un forte senso di disagio e malessere fisico nel vedere il grande Bob protagonista di un film come Nonno scatenato. Continua a leggere

Oscar 2016 – le mie opinioni

oscar-20169Niente, l’academy non ne vuole proprio sapere di svecchiarsi. Questo non vuol dire che io non sia contento del risultato di quest’anno, anzi. Ma ogni tanto sarebbe bello restare a bocca aperta e veder assegnata la statuetta come miglior film a una pellicola che non avresti mai pensato potesse vincere.
Io non sono un amante di scommesse, ma quest’anno era tutto abbastanza prevedibile tranne forse il miglior attore non protagonista. Ma ora vediamo con calma chi sono i vincitori e cerchiamo di esprimere qualche opinione. Continua a leggere