milano

La stanza magica

proiezione

Milano in autunno è una delle città più belle del mondo. A questo stava pensando Davide mentre si dirigeva verso il cinema Manzoni, un cinema storico della periferia di Milano che proponeva perlopiù film vecchi e rigorosamente su pellicola, poiché non ancora attrezzati per la nuova tecnologia digitale. E il signor Cesare, storico proprietario del cinema, non aveva la minima intenzione di attrezzarsi per questo progresso tecnologico. Un po’ per una questione economica e in gran parte per una questione filosofica. Davide era quasi giunto all’ingresso del cinema, ma non aveva fretta, anzi, da come camminava e si guardava intorno sembrava non volesse perdersi un particolare di quello che lo circondava.

(altro…)

Dropkick Murphys and Flogging Molly for the first time on the same fucking stage

Dropkick-Murphys-and-Flogging-Molly-at-Carroponte-MI

Giovedì 6 luglio, cinque giorni prima del concerto:

guardo i turni della settimana e vedo che martedì finisco di lavorare alle 20.
Era da tempo che accarezzavo l’idea di andare a un concerto dei Dropkick Murphys, ma i spazi chiusi per quel tipo di concerti li trovo leggermente claustrofobici, e pogare non è esattamente il mio forte. Meglio quindi uno spazio all’aperto dove aver la possibilità di defilarsi stando comunque all’aria aperta. Quindi, appena saputo che martedì 11 luglio si sarebbe tenuto un concerto dei Flogging Molly e i Dropkick Murphys al Carroponte di Sesto San Giovanni (la mia città) subito in me si è acceso l’interesse.

(altro…)

25 aprile a Sesto San Giovanni

resistenza

Sono nato e cresciuto a Sesto San Giovanni, esattamente trent’anni fa.
Un’infanzia vissuta nella Stalingrado d’Italia coi pomeriggi d’estate passati in un parco che si chiama Carlo Marx; questo probabilmente ha influito non poco sulla mia visione romantica e nostalgica di una vita operaia che ora purtroppo non c’è più.
Ho fatto in tempo a vedere le rotaie che tagliavano le strade, che consentivano il trasporto di merci all’interno degli stabilimenti Breda, Falck e Marelli.
Quando da piccolo passeggiavo per strada con mia nonna, ricordo che ci fermavamo sempre a guardarle; in particolare ho ancora in mente le rotaie lungo via General Cantore.

(altro…)