E con questo fanno 300. Ebbene sì, sono 300 i post che ho scritto per questo blog, da quando timidamente ho fatto il mio ingresso su WordPress il 30 dicembre 2015.

Provo un po’ di tenerezza nel rileggere i primissimi post che ho scritto, perché ancora non sapevo quale direzione prendere. Gli argomenti che ho trattato sono stati più o meno sempre quelli; cinema, musica, libri, qualche racconto breve e ogni tanto qualche leggera digressione su argomenti di attualità. I primi tempi ero molto prolifico, pubblicavo un post ogni due giorni e mi concentravo molto sulle recensioni di un singolo film mentre adesso è difficile che io scriva di un unico film, perché ultimamente preferisco scrivere di più pellicole in un post solo, come dimostrano alcune serie di post a cui mi sono dedicato ultimamente, come “I film di natale” o “I film che compiono 30 anni”.

Qui sotto vorrei condividere con voi i post che hanno avuto più successo, e quelli che hanno avuto meno visualizzazioni in assoluto, nella speranza di dar loro una seconda opportunità.

I PIU’ VISUALIZZATI

L’argento si beve ma l’oro si aspetta – In cima alla classifica c’è questo post scritto quasi tre anni fa e che ogni giorno riceve un buon numero di visualizzazioni. Non riesco a spiegarmi tutto questo interesse, nonostante sia molto legato a questo post e lo reputo uno dei miei migliori. Racconto di una giornata passata a Varazze, concentrandomi su una pausa in libreria con in sottofondo una canzone di Niccolò Fabi.

Gli anni ‘90 di Netflix – Secondo posto per questo post dedicato ai film usciti negli anni ‘90 che erano presenti su Netflix quando ho scritto l’articolo. Oggi alcuni di questi film non sono più disponibili, quindi questo post è praticamente inutile, a meno che non vogliate comunque scoprire qualche bel film anni ‘90 per poi cercarlo altrove.

I film simbolo degli anni ‘40 – Ho scritto una lunga serie di post dedicata ai film simbolo di ogni decennio, tranne gli anni 2000. Questo ha avuto più visualizzazioni di tutti e occupa il terzo posto della classifica.

Ligabue – Il primo album – Ho recensito tutti gli album di Ligabue, e questa recensione del primo album ha avuto un successo che non mi aspettavo, e il numero di visualizzazioni supera di gran lunga tutti gli altri post dedicati al Liga.

La mia passione per il cinema – Sono contento che questo post in cui parlo di com’è nata la mia passione per il cinema sia nella top ten. Qui dentro ci ho messo molti dei miei ricordi e sono molto affezionato a questo post.

Ora vediamo invece i post che hanno avuto meno visualizzazioni.

I MENO VISUALIZZATI

Sanremo 2016 – Questo è il post con meno visualizzazioni in assoluto. Poco male. È un post scritto all’indomani della fine del Festival di quell’anno e non è niente di imprescindibile. Ma se volete andarvi a rileggere le mie impressioni ne sarò più che felice.

The Hateful Eight – Pochissime visualizzazioni per la mia recensione sul penultimo film di Quentin Tarantino. Era il periodo in cui scrivevo quasi un post al giorno, e probabilmente è passato inosservato, soffocato da tutti gli altri post.

Honkytonk Samurai – Ho recensito pochi libri, o almeno non quanto i film, e mi dispiace che questa recensione di un libro di Joe R. Lansdale (il mio scrittore preferito) abbia avuto poche visualizzazioni. Diamogli una seconda possibilità.

Alfonso – Questo è un piccolo post a metà strada tra un racconto breve e un ricordo d’infanzia. E mi dispiace che abbia avuto poche visualizzazioni, perché ci tenevo a raccontare questo mio ricordo leggermente romanzato. Aiutiamolo a crescere, vi assicuro che sarà una lettura piacevole.

Il colloquio – I miei racconti brevi non hanno mai avuto particolare successo su questo blog, e forse è per questo che da molto tempo non ne pubblico uno. Ma vi assicuro che questo è molto piacevole, e mi piacerebbe sapere il vostro parere.

Charlie Patrol – In quel periodo leggevo molto Stephen King, e sull’onda dell’ispirazione ho scritto questo racconto che narra di un giocattolo che prende vita e mette fuori gioco due criminali che prendono in ostaggio gli ospiti di un motel. Io mi sono divertito molto a scriverlo, spero vi divertiate anche voi a leggerlo. All’epoca in pochi se ne sono accorti.

E ora quale sarà il futuro per GramonHill?

Ho in mente tantissime cose di cui scrivere: mi piacerebbe dedicare più spazio ai libri e pubblicare qualche racconto breve in più. Di recente mi è venuta un’idea interessante: spesso ricevo dei messaggi su instagram (il mio account è liuk_sky_walker) di persone che si complimentano per le mie foto, così ho pensato che non sarebbe male scrivere dei racconti brevi ispirandomi ad alcune foto che ho scattato. Se il tempo me lo consentirà cercherò di portare a termine questa iniziativa.

Per quanto riguarda il cinema le idee non mi mancano; finora non ho mai scritto niente sulle serie tv, e credo sia proprio il momento di iniziare.

Anche la sezione Musica si arricchirà con tanti nuovi post: in questi giorni sono in fissa con i Kiss, quindi scriverò un post sulla loro discografia, e poi vorrei dedicare 4 post ai 4 album solisti che i componenti dei Kiss fecero uscire in contemporanea nel 1978. E la cosa bizzarra è che mi piacerebbe pubblicare le 4 recensioni tutte lo stesso giorno, cosa che non ho mai fatto prima.

E poi…dulcis in fundo… tratterò un argomento nuovo che troppo a lungo ho rimandato: I FUMETTI.

I miei fumetti preferiti sono i Peanuts, Popeye, Tex e Dylan Dog, quindi…. aspettatevi tante belle cose.

A tutti i miei followers dico 300 volte grazie.

Alla prossima…