rock

Se siete appassionati di musica (in particolare di rock a stelle e strisce) potreste trovare interessanti i nuovi post che ho in programma. Da lunedì prossimo partirà una piccola serie di articoli dedicati a quattro cantanti americani molto famosi in patria ma tristemente trascurati nel nostro paese. La mia speranza è quella di far conoscere meglio questi artisti, consigliandovi canzoni che io reputo imperdibili. I post saranno solo quattro e si consumeranno nel giro di due settimane perché verranno postati di lunedì e giovedì. Segnatevi quindi le date che vi riporto qua sotto e non perdetevi questo appuntamento dedicato alla buona musica.

Lunedì 01 giugno: Il primo post della serie sarà dedicato a Bob Seger, cantautore nato a Detroit che ha da poco compiuto 75 anni. In Italia è noto quasi esclusivamente per la celebre “All time rock and roll”, e alcune cover italiane, in particolare “Grazie perché” di Gianni Morandi e “Pagliaccio azzurro di Anna Oxa, rispettivamente traduzioni di “We’ve got tonight” e “Till it shines”. Oltre a questi classici, Seger ha composto tante altre canzoni stupende che ogni appassionato di musica rock dovrebbe conoscere. Andremo quindi a scoprire questo bravissimo cantante sulle scene da ben 51 anni.

Giovedì 04 giugno: Giornata dedicata a John Mellencamp. Insieme a Bruce Springsteen è l’artista che meglio incarna la definizione di Heartland rock, ovvero quel genere musicale che ha riferimenti alla vita operaia. A differenza, però, del celeberrimo collega, Mellencamp è pressoché ignorato nel nostro paese. Il cantante, che è sulle scene dal 1976, si esibì per la prima volta in Italia nel luglio del 2011 a Vigevano ma fu tutt’altro che una serata memorabile. Nell’articolo scopriremo il perché.

Lunedì 08 giugno: Si parlerà di Kid Rock, bravo e talentuoso cantautore che ha saputo cimentarsi in vari generi come il rap, l’hard rock e ultimamente il country rock. Ha avuto un picco di popolarità in Italia nell’estate del 2008 grazie al singolo “All summer long”, grazie al quale l’album “Rock n roll Jesus” fece una fugace apparizione nelle nostre classifiche. Da quel momento i suoi album non sono mai più comparsi nelle charts italiane, nonostante in patria abbiano venduto più che bene.

Giovedì 11 giugno: Si chiude alla grande con Tom Petty, tristemente scomparso nel 2017 a soli 66 anni. Su alcune emittenti radiofoniche (perlopiù quelle dedicate alla musica rock) è facile sentire canzoni come “Runnin’ down a dream” e “Free fallin’”, ma a parte questi episodi isolati, il nome dell’artista non è mai comparso nelle nostre classifiche. Quindi avremo tanto da scoprire.

Spero che questa nuova piccola serie di post riesca a suscitare il vostro interesse.
Gli articoli saranno intitolati: “Cantanti celebri trascurati in Italia“.
(Se avete qualche idea per un titolo migliore proponete pure).

Ci vediamo quindi lunedì con Bob Seger.

Non mancate…