Blood Father – Quelle perle che non trovi al cinema

bloodfather_trailer1

Noi appassionati di cinema sappiamo bene quanto siano brutti i problemi di distribuzione nelle sale. Ed è così che talvolta ci capita di dover aspettare mesi, se non anni, per poter vedere un titolo che dall’altra parte dell’oceano è già disponibile in dvd.
Blood father è uno di quei titoli; uscito nelle sale americane ad agosto dello scorso anno, è adesso disponibile da noi in versione digitale.

Eppure i nomi coinvolti in questa pellicola action avrebbero meritato una risonanza maggiore nelle sale, a partire dal regista francese Jean-François Richet che nel 2008 aveva diretto il dittico Nemico pubblico n.1, quindi non si tratta esattamente del primo nome a caso.
E poi il cast di tutto rispetto: il ruolo del protagonista è affidato a Mel Gibson, che torna in un ruolo da assoluto protagonista dopo Viaggio in paradiso (2012) e dopo due ruoli da villain in Machete kills e I mercenari 3.

Qui Gibson dimostra ancora una volta (casomai ce ne fosse bisogno) di saper reggere un film d’azione e di aver mantenuto inalterato il suo carisma.
Negli ultimi anni abbiamo assistito a molte pellicole action con protagonisti presi direttamente dagli anni ’80, e purtroppo i risultati talvolta rasentavano il ridicolo.
Blood father invece, nonostante mantenga gli stilemi classici del genere, fa la sua bella figura offrendo un’ora e mezza di puro intrattenimento. Eppure le scene d’azione, a conti fatti, non sono così tante, ma nonostante questo il film scorre via che è una bellezza, grazie alla prova convincente di Mel Gibson e al regista che gira con sicurezza una storia che si divide tra legami famigliari, sparatorie e inseguimenti, omaggiando qua e là Arma letale e Mad Max.

Non mancano anche alcune frecciatine alla politica americana, come nella scena iniziale in cui la figlia di Gibson (interpretata da Erin Moriarty) alla cassa di un super market si vede costretta a rinunciare all’acquisto delle sigarette perché minorenne, ma non ai proiettili; una critica sull’abuso delle armi in America.

A completare il cast il sempre ottimo William H. Macy (Fargo, Magnolia), Diego Luna
(Rogue one, Elysium) e Michael Parks (Dal tramonto all’alba, Kill Bill vol.1 e 2).

Blood father è un film che mi sento vivamente di consigliare, soprattutto agli appassionati di film d’azione che strizzano l’occhio agli anni ’80 e ai fan di Mel Gibson, che qui troveranno l’attore scolpito dal tempo ma ancora cazzuto e splendidamente in forma.
Oppure anche se volete passare semplicemente un’ora e mezza di puro intrattenimento.

Buona visione.

62187_ppl

Mel Gibson e Erin Moriarty durante uno spettacolare inseguimento 

Annunci

10 comments

    1. Ecco, Jane got a gun è uno dei tanti film che ho in stand by. Lo vedrò al più presto perché amo i western, amo Natalie Portman e O’Connor finora ha fatto cose interessanti, quindi ho buone aspettative.
      Grazie per il commento.

      Mi piace

      1. Tra i western che ho visto l’anno scorso è molto bello anche Nella valle della violenza, distribuito di recente in dvd: la trama è coinvolgente al massimo, e John Travolta ed Ethan Hawke fanno a gara a chi è più bravo. E poi, John Travolta in un western è uno spettacolo di per sé! 🙂 Grazie a te per la risposta! 🙂

        Mi piace

      2. Se posso intromettermi, trovo che “Jane Got a Gun” benché potenzialmente più originale e interessante, sia meno riuscito di “In a Valley of Violence”. Nessuno dei due è un capolavoro, beninteso, ma ho trovato più avvincente il secondo.
        Per stare nel tema dell’articolo, è verissimo che purtroppo molti film interessanti arrivano in Italia solo in DVD/Bluray e a volte neanche così. 😦

        Liked by 1 persona

      3. Ed è un vero peccato. E’ stato invece un grande piacere risentirti, e colgo l’occasione per ringraziarti dei tanti commenti che hai lasciato sul mio blog: quando hai voglia di ripassare, io ti accoglierò sempre a braccia aperte! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...