Captain America: Civil war. Guerra civile o rissa di quartiere?

capitan-america-civil-war

Questo articolo non contiene spoilers, quindi potete leggerlo tranquillamente e dal momento che vi ho avvisati la lettura scorrerà più fluida e spontanea.
Dunque: com’erano le aspettative per questo film? Alte, altissime.
Sono state mantenute? Ora lo scopriremo.

Questo 2016 verrà sicuramente ricordato per le grandi battaglie fumettistiche sul grande schermo.
Ebbene sì, il paragone con quell’altro film è inevitabile, lo stanno facendo tutti e ormai ci sono dentro pure io; sto parlando di Batman v Superman. C’è da dire però che questo Civil war parte avvantaggiato perché gran parte dei personaggi li conosciamo già e negli ultimi 8 anni abbiamo imparato ad amarli, quindi seguire le loro imprese è un po’come vedere un amico immaginario che cresce insieme a noi.
Mentre il povero Snyder aveva l’ingrato compito di concentrare un gran numero di cose in “appena” due ore e mezza, con risultati altalenanti che hanno deluso molti.

Quindi questo film continua il discorso terminato l’anno scorso con Avengers: l’era di Ultron.
Si ma allora perché intitolarlo Captain America e non Avengers 3 o solo Civil war?
È una domanda che mi sono posto pure io, e se posso permettermi di suggerire una risposta ecco cosa penso:
il film in questione ha poco in comune con la saga fumettistica Civil war, quindi sarebbe stato un po’ ingrato battezzarla così, e nonostante siano presenti gran parte degli Avengers, non si tratta di un film vero e proprio su di loro, ma piuttosto riguarda una situazione in cui le figure principali risultano essere Captain America e Iron man, e dal momento in cui la storia segue ai fatti narrati in The winter soldier, ecco spiegato il perché del titolo.

La saga di Captain America ha un che di curioso perché partita leggermente in sordina nel 2011 in maniera un po’ scialba e anonima, ma che poi si è ripresa alla grande tre anni dopo che The winter soldier, che secondo me è forse il miglior cinecomic Marvel, sia come intreccio narrativo che come scene d’azione.
Il secondo Avengers, invece, ha deluso la maggior parte di fan ma oh, a me è piaciuto. Ultron mi faceva morir dal ridere ogni volta che parlava e l’ho trovato un cattivo “elegante” soprattutto per il modo di parlare.
Poi c’è stato Ant-man che, grazie a Paul Rudd ha assunto toni da commedia presenti nei film di Judd Apatow, e devo dire che ambientare il combattimento finale nella cameretta di un bambino l’ho trovato geniale.

Ora invece è la volta di Civil war. Come si sono comportati i nostri eroi?
E qui arriva la vera sorpresa del film: i personaggi, seppur numerosi, ne escono tutti con le ossa intatte e più carismatici che mai. Ognuno qui riesce avere il proprio spazio, senza ridursi a una macchietta o una forzatura. Persino i personaggi che finora sono sempre rimasti un po’ in disparte, come Occhio di falco, sono protagonisti di situazioni non indifferenti.
Perfino Steve Rogers/Captain America acquisisce sempre più spessore, stando, però, sempre all’ombra di Tony Stark, chiaramente. Questo purtroppo è un limite dovuto all’attore che lo interpreta. Nei fumetti il capitano è il leader del gruppo,mentre al cinema non sono riusciti a conferirgli quel carisma necessario al personaggio che, giocoforza, si fa rubare le scene da Robert Downey Jr.

Altra domanda che per mesi ci ha ossessionato: com’è il nuovo Spiderman?
È figo. E fa ben sperare per un nuovo film stand alone (anche se da alcune indiscrezioni pare sarà affiancato da Iron man). Tuttavia penso che il film non necessitava della sua presenza.
Sembra sia stato introdotto un po’ per dare il contentino ai fan che in questi anni si chiedevano come mai non fosse stato inserito negli Avengers.
Ho preferito la sequenza in cui Spidey viene introdotto che non il combattimento.
Ma non sto a spoilerare, avrete modo di vederlo.

Quello che mi ha convinto più di tutti è stato invece PANTERA NERA. Avevo grandi speranze su di lui, ma mai mi sarei immaginato che gli avessero riservato uno spazio del genere e che fosse stato introdotto in un modo così “figo”. Quindi ora aspetto con ansia il film tutto dedicato a lui.

E invece com’è il combattimento tra i nostri eroi?
Il combattimento è molto ben girato, cosa che temevo vedendo la sequenza iniziale, bella ma un po’ troppo frenetica. Ma è proprio qui che scatta una nota dolente: sembra che a lungo andare le scene d’azione mostrino un po’ di stanchezza e si faccia sempre più largo una sensazione di “già visto”.
Certo dopo film colossali come i due Avengers, e i vari film singoli è chiaro che il tutto non possa essere così sorprendente come la prima volta che lo vedi (uno dei motivi per cui il secondo Avengers ha avuto meno successo del primo) ed è per questo che le scene d’azione funzionano di più quando i protagonisti sono coinvolti singolarmente. Basta vedere l’inseguimento tra Pantera nera e Bucky: puro testosterone.
E la scena in cui Cap cerca di fermare l’elicottero; oppure le “divergenze” tra Occhio di falco e Visione.
Come dicevo, non era facile far sì che ogni personaggio avesse un proprio spazio senza risultare sacrificato. E sotto questo aspetto il lavoro è stato ottimo.

Altro aspetto positivo: il cattivo, Zemo interpretato da Daniel Bruhl. Qui per una volta sfatiamo il mito della maledizione del cattivo Marvel. Certo non stiamo parlando di un cattivone che passerà alla storia, ma intanto è riuscito a distruggere gli Avengers senza torcer loro un capello, quindi… sticazzi.

Cosa non funziona?
A non funzionare sono alcuni momenti nella prima parte, forse un po’ troppo privi di ritmo, e poi il fatto che in più situazioni ti ritrovi a dover fare mente locale per ricordare i vari collegamenti con le altre pellicole. L’idea del continuum mi va bene, ma sono dell’idea che un film debba mantenere il più possibile una certa individualità, sennò si corre il rischio di assistere a una grande serie televisiva, però sul grande schermo.
E poi alcune battutine di troppo, come quando Occhio di falco, durante lo scontro, chiede a Scarlett Johansson “Siamo ancora amici?”, riducendo tutto ad una farsa col rischio di scivolare involontariamente nell’auto parodia.

Inoltre, quello che può sembrare un pregio può rivelarsi anche un suo limite: ovvero che tutto va come dovrebbe andare. Perché sembra che i registi abbiano fatto quello che Snyder non ha fatto con Batman v Superman, ovvero assecondare il più possibile la produzione, e per quanto tutto possa sembrare perfetto si rischia di avvertire la mancanza di scelte personali, talvolta sbagliate, che rendono però unica la narrazione.

A conti fatti, Civil war centra in pieno il bersaglio; e cioè intrattiene, e lo fa alla grande.
È un pretesto in più per vedere Iron man in momenti esilaranti, cazzuti e anche, per la prima volta, seriamente drammatici e questo fa piacere perché non è detto che ci sarà un Iron man 4.
È poi un buon motivo per vedere Wanda, nata nel secondo Avengers, che qui ha un bel ruolo più approfondito (e a noi maschietti può solo far piacere) e rivedere ancora una volta Scarlett Johansson che non ha superpoteri ma è figa e conosce le arti marziali.

Dopo il film non siate impazienti di andare, e restate ancora qualche minuto, perché la scena che vedrete vi lascerà ben sperare per il futuro della Marvel.

 

 

Annunci

4 comments

  1. Concordo su tutto quanto! Specialmente su quello che non funziona!
    Non tanto i collegamenti [che secondo me si sono tenuti anche bassi] ma più che altro per certe battutine che si potevano evitare, specialmente nel grande scontro in aeroporto [che è comunque spettacolare].

    Concordo anche sulla differenza tra i combattimenti “piccoli” piuttosto che quelli di massa. Quando si ha a che fare con i singoli o con scontri contenuti come quello a inizio film [un inizio esplosivo, non c’è che dire] i Russo tirano fuori il loro meglio, invece nell’ormai famoso scontro all’aeroporto c’è molto chiasso e molta frenesia, ma è più che normale avendo a che fare con enne supereroi che si scontrano tra loro a differenza dei precedenti film dove combattono nemici anonimi [come i Chitauri o i cloni di Ultron].

    Nel complesso però resta un film SPETTACOLARE 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...