Cinque terre – tra colori, cibo e ovviamente cinema

tumblr_n9hn0rnxTn1rbr0czo1_500

Questo weekend l’ho passato alle Cinque Terre, e per tre giorni mi è sembrato di essere immerso in un dipinto. La Liguria offre paesaggi e piccoli scorci che non sembrano progettati né dalla natura né da un architetto,ma da un pittore. I colori, i profumi, il mare visto dalle passeggiate in montagna, tutto aveva un tocco magico. Le Cinque terre sono composte da: Corniglia, Monterosso, Vernazza, Manarola e Riomaggiore, e io ho pernottato a Corniglia, che tra le cinque è l’unica che non si affaccia direttamente sul mare e per arrivarci bisogna percorrere una lunga scalinata.

Questo borgo offre molti luoghi interessanti, soprattutto ristoranti: tra questi mi sento di consigliare quelli in cui sono stato, ovvero la trattoria dal Buongustaio, che si trovava a pochi passi dal Bed & breakfast dove ho pernottato. In questa deliziosa trattoria troverete prodotti rigorosamente fatti in casa e vi consiglio di provare gli spaghetti allo scoglio che sono una bomba. La mia ragazza ha preso gli spaghetti alle vongole col pesto del buongustaio (abbiamo chiesto gli ingredienti del pesto ma era un segreto) e anche questi erano davvero ottimi.

Altro ristorante che vi consiglio è da Cecio, che offre una bellissima vista sul mare e l’interno del locale tutto in pietra, davvero affascinante.
Tra i cinque borghi è difficile sceglierne uno perché sono tutti davvero incantevoli. Monterosso è forse il più ideale come meta estiva in quanto offre delle belle spiagge.

Questi posti magici non potevano essere trascurati dalla letteratura, infatti molti artisti hanno reso omaggio alle Cinque terre, uno su tutti Eugenio Montale che nella poesia Antico, sono ubriacato dalla voce, contenuta in Ossi di seppia, rende omaggio a Monterosso.

La Casa delle mie estati lontane,
t’era accanto, lo sai,
là nel paese dove il sole cuoce
e annuvolano l’aria le zanzare.

Purtroppo il cinema, che io sappia, non offre pellicole ambientate interamente in un borgo delle Cinque terre ma nonostante questo possiamo citare due pellicole:
Novecento, capolavoro di Bernardo Bertolucci interpretato da Robert De Niro e Gerard Depardieu.
Una scena del film, quella del treno che passa sul mare, è stata girata vicino a Riomaggiore.

Mentre il più recente The wolf of Wall Street di Martin Scorsese, è stato in parte girato in Liguria.
Quando il protagonista Leonardo Di Caprio viene a sapere della morte della zia Emma, la notizia viene apprese mentre egli si trova con il suo yacht lungo il litorale delle Cinque Terre.

Se non siete mai stati nelle Cinque Terre vi consiglio vivamente di andarci perché vi troverete catapultati in un luogo magico lontano dalla realtà. E non dimenticatevi di pranzare con la focaccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...