The hateful eight

50763Tarantino torna al western a tre anni dal precedente Django unchained, e anche questa volta abbiamo avuto la dimostrazione che i suoi film non sono solo film, ma vere e proprie esperienze (nel bene e nel male).
Non sono un fan sfegatato di Quentin Tarantino ma i suoi film non mi hanno mai fatto schifo. Il mio preferito credo sia Bastardi senza gloria, forse anche solo per la scene iniziale: venti minuti di colloquio tra il generale nazista che a poco a poco distrugge psicologicamente un contadino che nasconde dei rifugiati ebrei nella sua cantina fino a farlo confessare in lacrime. Puro cinema. Adoro anche Pulp fiction, per l’innovazione che portò al cinema, per i dialoghi brillanti e per i personaggi riuscitissimi. Kill Bill l’ho visto una volta sola, l’ho apprezzato ma dovrei rivederlo, mentre adoro quel piccolo gioiello del sottovalutatissimo Jackie Brown. Anche il minore Grindhouse – A prova di morte mi aveva divertito. E Django unchained mi era piaciuto non poco, anche se l’ho trovato un po’ troppo gratuitamente splatter.

Quindi tornando alla sua ottava fatica The hateful eight, posso dire che neanche questa volta sono stato deluso. Ho visto il film in 70mm, e questo ha reso la visione del film un’esperienza a dir poco emozionante. Quel tipo di pellicola regala al film quel tocco in più che gli permette di rendere anche i particolari più insignificanti parte essenziale del film, e i paesaggi risultano emozionanti.
Anche il cast non è male: Kurt Russell è sempre un piacere rivederlo al cinema, Samuel L. Jackson sempre cazzuto, Tim Roth sempre all’altezza, Jennifer Jason Leigh qui bravissima e meritevole del premio oscar, Bruce Dern che nella parte del grande vecchio fa sempre la sua bella figura e infine Michael Madsen, sempre più imbolsito, che torna a lavorare con Tarantino.

La prima parte del film è piena di dialoghi fino allo sfinimento, ma questo aiuta a far conoscere meglio tutti gli otto personaggi principali e scavare a fondo nella loro psicologia (se non siete amanti dei dialoghi state lontani da questo film).
Mentre nella seconda parte si scopre che qualcuno di loro non è chi dice di essere e inizia la carneficina.
Come è consuetudine nel cinema di Tarantino il sangue scorre a fiumi, ma qui è un po’ meno gratuito rispetto a Django. A differenza di altre pellicole, qui ho trovato molta più violenza psicologica: come ad esempio il trattamento riservato alla ragazza, oppure nella scena in cui Samuel L. Jackson racconta di essersi fatto fare un fellatio dal figlio del generale confederato.

Se non siete stomaci forti questo film non fa assolutamente per voi. Ad ogni modo, per quanto Tarantino sia un amante dello splatter e in ogni film sente la necessità di dimostrarlo, anche qui ho trovato dei momenti di puro cinema. Specialmente nei momenti più piccoli e intimi, come quando Samuel L. Jackson dialoga con Bruce Dern mentre il messicano suona Silent night al pianoforte.
Sono piccoli dettagli che fanno la differenza, e il film nei suoi 187 minuti abbondanti non annoia.
Consiglio la visione in 70mm, perché avrete la possibilità di vedere il film con scene tagliate e soprattutto per godervi l’ouverture di Ennio Morricone.img5

Annunci

7 comments

  1. L’ho visto [purtroppo non in 70mm] e mi è piaciuto molto, ma devo ammettere di averlo apprezzato mooolto meno rispetto alle precedenti opere di Tarantino.
    Non sono i lunghi dialoghi e neanche l’eccessiva violenza [anzi, quelle sono le armi abituali di Tarantino, chi non le apprezza non dovrebbe neanche avvicinarsi a un suo film] ma c’è stato qualcosa che non me l’ha fatto godere appieno.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...